Elo

“ O i sipari con cui Goldoni trasforma i corpi in una sequenza di flash fotografici, perché gli occhi si comportino come una citycam”

Da “Metodo e complessità” (E.Gazzola)