Occhiale nero

“Nel gioco delle rifrazioni, l’immagine si scompone e si riproduce, con effetti cromatici di grande esperienza e suggestione. Non si tratta tuttavia di un elegante esercizio di stile, l’autore è capace di ribaltare la prospettiva dell’osservatore, di far vacillare i suoi punti di vista concreti.”

Da “Confini” (V. Strukely)